Lumea romanilor

Portal DPM | Dobreperun Media | Arhiva
Eveniment | Note de catalog | In presa internationala | Note diplomatice | Legislativ
Special | De razboi | Investigatii | Martor | Arhiva rubricii
Zoom | NATO | Europa | Balcani si Marea Neagra | America de Nord si Australia | America latina | Orientul mijlociu | Extremul Orient | Africa
Vacante in Romania | Vacante in strainatate | Hotelaria in lanturi | Romania secreta | Patrimoniu | Actualitatea
Numarul curent | Arhiva rubricii
Cei mai bogati romani | Portrete | Comunitati | Diaspora | Oameni care au fost | Opinii | Interviu | Director de personalitati
Globalizare | Afaceri | Profil de companie | Oportunitati | Analize si cotatii | Resurse | Catalog comercial | Publicitate
Dezbaterea saptamanii | Teme in dezbatere | Contributii

Uniunea Europeana

Numarul 1 / 10 august 2004 / saptamanal de politica internationala / publicatie personala / Realizator: Nicu Ilie
Update (Numarul in lucru)    

 

Dezbateri dure in Parlamentul italian pentru federalizarea tarii ITA
Marea Britanie:13 arestari in urma unui raid antiterorist ENG
Papa isi face departament spotiv ITA
Despre mine | Publicitate si sponsorizari | Politica editoriala si copyright | Webmaster | Contact | ©2004

ETA a reluat atentatele ESP, ROM, FRA
Descriptori: bomba, Tara Basca, Spania, Asturias, Cantabria

Con menos de una hora de diferencia,
dos artefactos han hecho explosion en
un parque de San Vicente de la Barquera
(Cantabria) y en el exterior de un ho-
tel de Ribadesella, en Asturias.
Las bombas, que solo provocaron escaso
da|os materiales, tenian entre 200 y
300 gramos de explosivo. En ambos casos
los terroristas avisaron de las explo-
siones a los diarios "Gara" y "La Nueva
Espa|a".
En la localidad cantabra, el explosivo
fue colocado en una zona donde cada sa
bado se instala un mercadillo. En el
caso de Ribadesella, coincidio con la
celebracion del Descenso del Sella.
El Ministerio del Interior ha condenado
la explosion de los dos artefactos de
ETA y afirmo en una nota que estos he-
chos lo unico que pretenden es "afecta
a la tranquilidad de los ciudadanos en
estas fechas veraniegas".
Interior hizo un llamamiento a la calm
y a la confianza en la labor de los
cuerpos y fuerzas de seguridad del Es-
tado en la lucha contra el terrorismo.
En el comunicado, hecho publico a pri-
mera hora de la tarde del sabado por e,
Departamento que dirige Jose Antonio
Alonso, se informa de que los dos arte-
factos, de escasa potencia, no causaro
heridos ni da|os materiales.
El presidente del Senado, el socialista
Javier Rojo, ha declarado "que los te-
rroristas de ETA no hacen mas (da|o)
porque no pueden". Asimismo, invito a
"alentar y apoyar a las Fuerzas de Se-
guridad" ya que "hacen todo lo que pue
den y lo hacen bien".
Por su parte, la dirigente del PP Ana
Pastor condeno los atentados y ofrecio
al Gobierno "todo el apoyo" de su par-
tido para acabar con la banda criminal
Mientras tanto, la presidenta de Eusko
Alkartasuna -partido que forma parte
del Gobierno vasco-, Bego|a Erratzi,
considero "inaceptable" el uso de la
violencia.

Grupul separatist armat basc ETA si-a
asumat responsabilitatea pentru

explozia unei bombe produsa, sambata,
intr-un parc situat in localitatea San
Vicente de la Barquera din nordul
Spaniei - au anuntat autoritatile
spaniole, citate de Associated Press.
Explozia, care nu a provocat ranirea
nici unei persoane, a avut loc la ora
locala 13.00 /11.00 Gmt/, la doar
cateva minute dupa ce o persoana
anonima a telefonat politiei spaniole
si cotidianului basc Gara, sustinand c
reprezinta ETA si anuntand iminenta
unei explozii

25 de ani de atentate in zonele turistice ESP
ATENTADOS EN ZONAS TURiSTICAS DESDE HACE 25 ANOS










El primer atentado de la organizacion
terrorista ETA contra intereses turis-
ticos espa|oles se produjo el 29 de ju
nio de 1979, con la explosion de dos
bombas en Benidorm.

Durante estos 25 a|os han muerto seis
personas en zonas de veraneo (tres en
1991, una en 2001 y dos en 2002). El
atentado m[s grave fue el perpetrado e
septiembre de 1991 en Muchamiel (Ali-
cante), con tres victimas mortales y
decenas de heridos.

En la mayor parte de los casos, las ex
plosiones han provocado solo da|os ma-
teriales y fueron precedidas de llama-
das de advertencia de los terroristas.
© TVE - 7.08.2004

Espagne: double attentat de l'ETA (FRA)

L'ETA a perpetre samedi sa premiere action terroriste depuis l'ete 2003. Deux bombes, qui n'ont pas fait de blesses, ont explose dans deux stations balneai res du nord de l'Espagne.
Les deux engins, de faible puissance, ont explose a peu d'intervalle a San Vicente de la Barquera (Cantabrie) et a Ribadesella, dans la region voisine de Asturies. Un correspondant se reclamant de l'ETA avait averti 1h20 avant par un appel telephonique a un journal, permettant l'evacuation des zones menacees
Les rues des deux stations, tres touristiques, etaient pleines au moment ou l'ETA a diffuse son avertissement


Dezbateri dure in Parlamentul italian pentru federalizarea tarii ITA

La devolution a approdata ieri in aula alla Camera. Una relazione del presi dente della Commissione affari costitu zionali,Donato Bruno,ha dato il via al la discussione generale, che riprender il 13 settembre alle ore 11 per un totale di 30 ore di dibattito.
Oggi la Cdl si riunire per fare il punto sul tavolo tecnico di maggioranza incaricato di sciogliere gli ultimi nodi del provvedimento entro settembre.
I "saggi"del centrodestra dovranno dunque mettersi d'accordo sulla famosa "Lorenzago 2", e decidere il luogo dove farla, "se al mare o in montagna". La riforma della Costituzione che a approdata all'esame dell'aula della Camera "a un impegno difficile che richiede di fare appello al massimo equilibrio e al comune senso di responsabilite". L' appello a stato lanciato dal presidente di Montecitorio, Casini. Per Casini,serve lo spirito che anim| padri costituenti i quali nel 1948 seppero dare al Paese una Costituzione "frutto di una mediazione alta e nobile, pur in presenza di un contesto storico intriso di vive conflittualite". Le riforme non ci devono porre di fronte a "un bivio" tra "unite del Paese e unite della maggioranza". L'Udc non si oppone "agli obiettivi di fondo della riforma", ma la vuole "integrare, correggere e in qualche punto modificare" "Una riforma costituzionale a un percorso, non a una sfida" "deve corrispondere per quanto pu| ad un'interesse generale".
Cos~ Follini alla Camera al dibattito sulle riforme."I nostri emendamenti no sono le tavole della legge.Siamo pront ad un confronto nella maggioranza e cole opposizioni,il cui apporto a decisi vo per un duraturo esito della riforma Il ministro per le Riforme,nell'inter vento alla Camera,ha aperto a una modifica della legge elettorale in senso proporzionale, ma in una sede diversa da quella della modifica costituzionale Calderoli ha definito il testo di riforma "una soluzione coerente ed efficace, una riforma per i cittadini". Sul federalismo rappresenta "un ragionevol punto di equilibrio". "E' un progetto, perfettibile nel corso dell'esame dell Camera,delinea capisaldi che devono rimanere fermi".
L'ex ministro delle Riforme Maccanico, intervenuto alla Camera a nome dell'Ulivo,ha rivolto un appello alla maggioranza:"La Costituzione va ammodernata, aggiornata,modificata",ma "non a colpi di maggioranza".Serve da parte di tutti le forze politiche "grande solidariete, Maccanico ha chiesto alla maggioranza"uno sforzo collettivo" per una riforma che "non sacrifichi nessumo".Ha ammessso,a nome del centrosinistra:"Su quest abbiamo fatto anche noi degli errori,ma ora bisogna trovare solidariete"."E' stato un incontro positivo.E' stat fatto il punto sulle iniziative per il futuro".
Cos~ il premier Berlusconi ha sintetizzato la cena di lavoro a Montecitorio con il presidente della Camera,Casini, il sottosegretario,Letta,e il segretario dell'Udc,Follini.Il premier vede un "futuro positivo per il Paese e anche per la coalizione".
Il presidente del Consiglio ha anche confermato l'orientamento giunto in CdM di inviare tutti i decreti legge al Senato "per liberare la Camera" da queste incombemze e consentirne i lavori. Berlusconi,sulle riforme,dice:"Vogliamo fare la devoluzione cos~ come era stata impostata",ma ci sono da correggere alcune questioni circa il federalismo,come la divisione delle competenze legislative tra Stato e Regioni.Va corretto un "federalismo molto strano, alla fine pernicioso" introdotto "dalla sinistra" :"C'a un'apertura anche pe quanto riguarda la Lega".Poi:"Non cred che la legge elettorale proporzionale si possa fare insieme con le riforme, ma cominciamo a ragionarci".E:"Speriam di avere in Cdl i partiti che non si ritrovano nello schieramento di centrosinistra".Anche i Radicali? "Spero" Il ridimensionamento della figura del premier, tracciata nel testo delle ri forme costituzionali, cos~ come chiest dall'Udc, "non a accettabile". Lo ha detto il portavoce di An, Landolfi. "L'attuale premierato a gie un equilibrio raggiunto all'interno della coalizione -dice Landolfi- e,soprattutto al la luce del Senato federale,non mi pare che si possa parlare di un premier omnipotente". Poi, su una Lorenzago 2, dice: "Un tavolo tecnico non espropria il Parlamento.Siccome sono emerse dell divergenze nella Cdl su federalismo e premierato, spettere poi alle Camere stabilire se la sintesi trovata a buona oppure no".
Il Consiglio dei ministri ha deciso di impugnare lo statuto della regione To scana davanti alla Corte Costituzional per 11 norme. Le piu importanti riguardano il riconoscimento delle coppie di fatto e i beni culturali.Lo ha detto i ministro delle Riforme Calderoli.La To scana aveva approvato a maggio una nuo va formulazione per il diritto alle pari opportunite riconoscendo le forme di convivenza al di fuori della famiglia.
Il CdM ha anche diffidato il comune di Genova sulla norma dello statuto approvata la settimana scorsa con la quale si riconosce il diritto di voto agli immigrati dopo 5 anni di soggiorno in Italia. Consenso dai partiti di maggioranza pe la decisione del CdM di impugnare lo Statuto della regione Toscana sulle coppie di fatto e i beni culturali.
Statuto "inaccettabile perche introduc equiparazione tra coppie di fatto e la famiglia fondata sul matrimonio. E' un segnale importante che il governo ha voluto dare affinche i prossimi statuti regionali in via di approvazione siano rispettosi della Costituzione" ha detto Tarzia (Udc).Il ministro per gli Affari regionale La Loggia ha parlato di una decisione "non facile" e ha spiegato:"Si vuole evitare che ci siano differenze tra una regione e un'altra su un tema che riguarda il diritto civile". Non si sono fatte attendere le reazioni alla decisione del CdM di impugnare lo statuto della regione Toscana sulle coppie di fatto e i beni culturali.
Il presidente del Consiglio regionale, Nencini ha detto: "L'atteggiamento del governo a incomprensibile e ritengo che questa scelta sia motivata solo da ragioni politiche". Barbagli, consiglier regionale di Rc, considera la decision del governo "molto grave". E Mancuso, segretario nazionale dell'associazione Arcigay, critica il provvedimento: "Il governo di centrodestraa non si smenti sce mai e impugna il primo Statuto liberatorio di una regione italiana davanti alla Corte Costituzionale"."Dovremo dire quali parti andranno modificate". Il leader della Margherita, Rutelli,intervistato dal "Corriere del la Sera" esclude che l'Ulivo proporre l'abolizione delle intere riforme del centrodestra."Se andremo al governo-di ce-non potremo scaraventare l'Italia i un terzo quinquennio di riforme"ma ser viranno "interventi selettivi per correggere e migliorare le attuali leggi" E cita riforma previdenziale, riforma Moratti sulla scuola,legge sul mercato del lavoro.
Su proporzionale e bipolarismo: "Nessu no pensa di tornare al proporzionale,ne punta al superamento del bipolarismo, noi non rimpiangiamo il passato".
© TG1

Marea Britanie:13 arestari in urma unui raid antiterorist ENG
Thirteen held in anti-terror raids
Descriptori: terorism, Scotland Yard

Thirteen men have been arrested under the Terrorism Act 2000 after raids in London and three English counties. The arrests were made in north-west London, Hertfordshire, Luton in Bedfordshire and Blackburn, Lancashire. Police said the men, in their 20s and 30s, were suspected of involvement in the commission, preparation or instigation of acts of terrorism. The raids were part of a "pre-planned, ongoing, intelligence-led operation", according to Scotland Yard.
© BBC

Al-Qaida ameninta Italia ITA, ROM
TERRORISMO, MINACCE ALL'ITALIA SU INTERNET
Descriptori: Brigada Abu Hafs al Masri al Zarqawi

Le Brigate Abu Hafs Al Masri, gruppo terroristico che afferma di essere legato ad Al Qaeda, tornano a minacciare l'Italia se entro il 15 agosto non si ritirera dall'Iraq.
Nel messaggio su un sito Web islamico si legge: "Le nostre cellule a Roma e nelle altre citte italiane sono pronte a portare avanti la loro missione". E su un altro sito Internet un gruppo che si dice legato ad Abu Musab al Zarqawi ha lanciato nuove minacce al premier iracheno Allawi. Il comunicato elenca anche una lista di attacchi effettuati in Iraq e mette in guardia altri politici iracheni. Il ministro dell'Interno Pisanu,dopo la ultime minacce all'Italia da parte degli estremisti islamici,afferma: serve"massima attenzione" perche "nessun segnale di rischio puo essere trascurato o sottovalutato". Pisanu pero aggiunge: "Il nuovo messaggio rientra nella piu vasta campagna mediatica condotta dalle brigate Abu Hafs Al Masri". Per questo,spiega, i elivelli di vigilanza e di prevenzione restano quelli stabiliti.
© RAI 1

O grupare militanta care pretinde ca este apropiata retelei al-Qaida a anuntat, sambata, ca celulele sale din Italia sunt pregatite sa atace daca Roma nu isi retrage trupele din Irak pana la data de 15 august - transmite Reuters."Armistitiul pe care vi l-am oferit...de a va retrage trupele aproape s-a sfarsit. Celulele noastre din Roma si din toate celelalte orase italiene sunt pregatite si gata sa isi duca la implinire misiunea dupa incetarea armistitiului, pe data de 15 a acestei luni", se arata in comunicatul semnat de "Brigazile Abu Hafs al-Masri - Organizatia al-Qaida". © TVR

Papa isi face departament spotiv ITA
Il Papa ha istituito in Vaticano un apposito ufficio per proporre e promuovere una visione etica dello Sport.

L'iniziativa e annunciata a poche settimane dall'inizio delle Olimpiadi di Atene. Uno dei compiti della nuova sezione "Chiesa e Sport", all'interno de Pontificio Consiglio per i laici, sare di favorire una cultura dello sport come "mezzo di crescita integrale della persona" e "strumento a servizio della pace e della fratellanza tra i popoli" "Le tendenze che hanno allontanato sempre piu la pratica delle diverse discipline dagli ideali dello sport",si legge in un comunicato, rendono urgente richiamarsi a "valori fondamentali".
© RAI

 

Despre mine | Publicitate si sponsorizari | Politica editoriala si copyright | Webmaster | Contact | ©2004 Nicu Ilie